Padel e danni articolari

Padel e danni articolari. 𝑪𝒐𝒔𝒂 𝒃𝒊𝒔𝒐𝒈𝒏𝒂 𝒇𝒂𝒓𝒆 𝒑𝒓𝒊𝒎𝒂 𝒅𝒊 𝒑𝒓𝒆𝒔𝒆𝒏𝒕𝒂𝒓𝒔𝒊 𝒊𝒅𝒐𝒏𝒆𝒂𝒎𝒆𝒏𝒕𝒆 𝒔𝒖 𝒖𝒏 𝒄𝒂𝒎𝒑𝒐 𝒅𝒂 𝒑𝒂𝒅𝒆𝒍 𝒆𝒅 𝒆𝒗𝒊𝒕𝒂𝒓𝒆 𝒔𝒕𝒓𝒂𝒑𝒑𝒊 𝒐 𝒂𝒏𝒅𝒂𝒓𝒆 𝒊𝒏𝒄𝒐𝒏𝒕𝒓𝒐 𝒂 𝒄𝒐𝒔𝒆 𝒂𝒏𝒄𝒉𝒆 𝒑𝒆𝒈𝒈𝒊𝒐𝒓𝒊 𝒅𝒆𝒈𝒍𝒊 𝒔𝒕𝒓𝒂𝒑𝒑𝒊 𝒎𝒖𝒔𝒄𝒐𝒍𝒂𝒓𝒊 ?

Questo l’argomento della mia intervista di ieri sera 9/4/2024 a “Salute e Sport” in onda ogni martedì sera durante la trasmissione Notte Giallorossa – Centro Suono Sport su Centro Suono Sport

Per riascoltare l’intervista, cliccate sul link https://on.soundcloud.com/TLwcWbqtD1wTiJNs7

C’è uno sport che adesso è molto molto in voga. In realtà in qualche modo nasce da un altro sport: sto parlando di un grande sport che è il tennis che poi in qualche modo ha una versione diversa che è diventato il padel. Il padel in qualche modo è uno sport molto socievole e social perché ci sono tantissime chat, persone che sono coinvolte a poter giocare questo nuovo gioco che veramente prende in maniera fortissima. Quante persone vengono da te perché ci sono fatte male giocando a padel?

Marzia purtroppo devo dire sinceramente che ci sono tantissime persone che vengono dopo una partita di padel che hanno problemi alle ginocchia, alle spalle, al gomito. Questo perché?

Perché pensano tutti che il padel sia come i racchettoni ma in realtà è uno sport molto simile ai racchettoni, molto simile al tennis, come giustamente hai detto prima, ma in fondo completamente diverso perché ci sono delle accelerazioni così forti e con delle rotazioni appunto anche sul campo, che è un pochettino più duro chiaramente della sabbia, e quindi non permette la rotazione del piede.

Sono tutte rotazioni veloci che vengono trasmesse alle ginocchia, alle anche, agli arti inferiori che portano appunto problemi molto spesso, specialmente quando i nostri giocatori non sono particolarmente preparati, non solo alle spalle ma soprattutto appunto agli arti inferiori come per esempio al ginocchio.

Non pensate che veramente sia così facile andare a giocare dalla notte al giorno oppure semplicemente uscendo dall’ufficio e fare una bellissima partita di padel senza avere una preparazione atletica decente, adeguata. È uno sport che richiede una aerobiosi molto importante cioè si deve avere anche fiato.

Cosa bisogna fare prima di presentarsi, secondo te, idoneamente su un campo da padel ed evitare strappi o andare incontro a cose peggiori degli strappi muscolari quindi in qualche cosa di osseo?

Sicuramente la prima cosa da fare, come si fa anche in tutti gli sport, è fare tanto stretching perché ci aiuta sicuramente ad armonizzare ed allungare le nostre articolazioni. Lo stretching ci aiuta ad evitare problemi ai nostri menischi.

All’inizio io pensavo che questo padel poteva causare problemi alle spalle ma in realtà sto curando tantissime persone proprio per delle lesioni al menisco.

Ci sono persone che non sono più giovani magari, hanno dei menischi già abbastanza consumati, degenerati, assottigliati per cui questi scatti che vengono fatti all’improvviso, magari queste decelerazioni improvvise sul campo di padel possono provocare frequentemente delle lesioni meniscali.

Il menisco è una di quelle due strutture che abbiamo nel ginocchio fatte a mezza luna che si possono appunto degenerare, infiammare ma soprattutto rompere e quando si rompono al centro, formando uno spicchio della mezzaluna, si chiama una “Rottura manico di secchia”.

Tu immagina il manico di un secchio – questa è la descrizione iniziale dei nostri primi ortopedici per questo tipo di lesione – si taglia praticamente una specie di mezza luna nella mezza luna e questa mezza luna, immagina, va in mezzo al ginocchio.

Blocca il movimento ed il paziente appunto non riesce più a tendere il ginocchio.

Continua ad ascoltare il podcast completo!